“Nel   cambiamento,  deframmentiamo il nostro entusiasmo” , un termine preso in prestito dall’informatica e proposto come motto dal nostro Governatore Salvatore Lo Curto per l’anno rotariano 2010-2011 al Distretto 2110, che ha portato i Soci del Rotary Club Sant’Agata di Militello,  durante l’incontro del 24 settembre, a focalizzare l’idea del ricompattare, dell’unire e quindi a riflettere, ancora una volta, sui principi cardine che ispirano “il servire” rotariano. A riguado, per  più puntuali  osservazioni, il Presidente Fausto Bianco, ha presentato un oratore ampiamente conosciuto sia nell’area peloritana che in tutto il distretto 2110: Massimiliano Fabio, uno dei Soci più giovani del nostro Club, ma già Past President, ora assistente del Governatore. Numerosi i rotariani presenti, come pure i giovani Soci Rotaractiani e Interactiani. Tra le cariche Distrettuali ospiti del Club: Salvo D’Angelo,  R.D. Rotaract; Giuseppe Sarzana, Segretario Distrettuale Rotaract; Giuseppe Coppola,  Tesoriere Distrettuale; Katia Vaiarelli,  Presidente della Commissione Distrettuale Arte e Cultura; Gianluca Vita, Delegato di Zona e la moglie Letizia Bucalo, che ha ricoperto la carica di R.D. . La riflessione si è stigmatizzata sul pensiero, solo apparentemente semplice, su come ciascun membro del sodalizio possa trarre importanti principi a cui ispirarsi per portare avanti una condotta di servizio  fondata su: immediatezza nell’azione, avulsa da qualsiasi  pretesa di autoritarismo; riservatezza, per agire nel massimo rispetto “dell’altro”; cambiamento, per non rimanere distaccati da un mondo in continua evoluzione.

100_3675   100_3673   100_3674

100_3696   100_3697   100_3701

   100_3705   100_3709   100_3714

100_3720   100_3726   100_3731

100_3716   100_3678   100_3677