Venerdì 4 Ottobre, si è tenuto l’interessante incontro con il socio Salvino Fidacaro, che ha illustrato l’innovazione tecnologica Cloud computing usata da milioni di utenti per l’archiviazione di dati on line.

Notevoli i vantaggi non solo per le aziende, ma anche per gli utenti privati che grazie ad un sistema di accessibilità molto intuitivo, in maniera economica, efficiente e sicura, riescono ad avere sempre “a portata di mano”, su ogni terminale, sia esso computer o smartphone o palmare, i dati personali o aziendali.

L’accesso alla “nuvola tecnologica” avviene attraverso un browser internet, una user name ed una password.

Estendibile è, inoltre, lo spazio per l’archiviazione on line dei propri dati, che vengono protetti attraverso un sistema crittografico che mette a riparo le informazioni dagli attacchi informatici.

Salvino Fidacaro - Glauco Milio - Angelo Romano
Salvino Fidacaro – Glauco Milio – Angelo Romano

L’affidabilità del sistema Cloud è garantita dallo “stoccaggio” dei dati in più centrali – server, localizzati in varie parti del mondo. Attualmente uno dei sistemi Cloud maggiormente utilizzato è il GOOGLE DRIVE, che permette l’accesso alle informazioni in modo semplice.

GDG_DevFest_2013

Al termine dell’incontro, il socio Salvino Fidacaro ha illustrato ai presenti il programma del Google DEVfest Sicilia 2013, il meeting internazionale di Google Developers, che quest’anno si terrà al Palauxilium di Sant’Agata di Militello, nei giorni 19 e 20 Ottobre.

devfest-Developer-for-Africa

A differenza dello scorso anno, che ha visto il Club premiare con €500,00 la migliore applicazione informatica per dispositivi mobili progettata nel corso del meeting, quest’anno gli organizzatori del Google DEVfest Sicilia 2013, i  GDG Nebrodi, il cui coordinatore è il socio Fidacaro, GDG Palermo e GDG Catania hanno voluto devolvere al Club la quota d’ingresso alla Festa del sabato sera, intitolando la serata “Developers for Africa”, in quanto i fondi raccolti verranno utilizzati per la realizzazione del Progetto distrettuale “Talassemia in Marocco”, che quest’anno si pone come obiettivo quello di acquistare degli infusori sottocutanei da utilizzare per la cura dei bambini talassemici ricoverati nell’Ospedale di Oujda in Marocco.